Salute & Benessere

Agrumi, un pieno di salute

30/05/2017

Quando si pensa a cibo e salute, soprattutto nella stagione invernale, non si può non pensare agli agrumi: arance, limoni, pompelmi, mandarini, e i loro cugini dai nomi “esotici”: kumquat (mandarini cinesi), pomelo, lime. Tutti hanno importanti proprietà nutrizionali e sono il supporto ideale a una dieta equilibrata.

Poche calorie, tante qualità: l’arancia

Scorta di vitamine (soprattutto C, ma anche del gruppo B e P), ma anche ottimo alleato per chi voglia mantenere il peso forma: l’80-90% della loro consistenza è fornita dall’acqua e le calorie sono circa 40 per etto. Contengono interessanti quantità di fruttosio, una buona percentuale di sali minerali, acidi organici e fibre.

Ma, soprattutto, sono un’ottima fonte di antiossidanti: sono questi a rafforzare il sistema immunitario e ad attivare il metabolismo.

 

Da bere o da mangiare? Meglio fare l’en plein

Ideali da spremere sono le arance pigmentate, con le varietà Tarocco, Moro E Sanguinello. Molte persone preferiscono invece addentare “le bionde”: Naveline, Ovale, Valencia. Per sfruttare al massimo il frutto, senza tralasciare gli oli essenziali contenuti nella buccia (utili per fegato, intestino e pelle), si possono utilizzare alcuni spremiagrumi di nuova generazione che spremono il frutto intero. In questo caso, meglio optare per arance di tipo biologico.

 

A ognuno il suo agrume

Più sono dolci al palato (mandarini, mandaranci, clementine e arance), più sono calorici. Le arance rosse, per contro, sono le più utili per chi vuole dimagrire grazie all’azione antiossidante della cianidina 3 e all’acido citrico che, una volta nell’organismo, abbassa il pH, migliora i processi digestivi e riduce la glicemia. I pompelmi sono poveri di potassio e di vitamina C (rispetto agli altri agrumi), ma assai ricchi di sodio e ferro. I cedri, costituiti fino al 70% da buccia, sono consumati spesso come digestivo.

 

Commenti