Salute & Benessere

Fitness? La chiave è l’alimentazione

30/05/2017

Cinque pasti al giorno, maggiore consumo di frutta e verdura, evitare i cibi grassi e limitare il consumo di latticini e derivati. Questi sono solo alcuni dei suggerimenti di Michela Broccardo, istruttore sportivo fitness, per seguire una dieta bilanciata da abbinare all’allenamento: “Nell’arco della giornata è fondamentale ridurre le porzioni: se la colazione sarà più abbondante, a cena i pasti devono essere più leggeri”.

Cosa mangiare prima dell’allenamento?

Frutta secca o fresca (in base alla stagionalità, se avete dubbi chiedete ai nostri esperti al reparto ortofrutta di Basko) “perché – spiega l’esperta – ci offre quello di cui ha bisogno il corpo, yogurt non troppo grassi, un piccolo panino integrale con salumi magri, o un’insalata di finocchi. La cosa importante è variare, per non essere sovraccaricati da alcuni alimenti e quindi fare fatica nella fase digestiva.” E se si è al bar sì a centrifughe, spremute, o anche a un caffè d’orzo e un biscotto.

 

Post allenamento, i consigli

L’ideale, dopo un allenamento nel tardo pomeriggio, è consumare una cena leggera “che contenga verdure e proteine di origine animale o vegetale” aggiunge Michela Broccardo. “La regola è mangiare più spesso porzioni più piccole, bere tanta acqua e, se si suda molto, integrare con sali minerali”. Non esagerare con le bevande con coloranti e troppo zuccherate, via libera, invece, ai carboidrati, meglio se integrali e molto vari.

 

Allenamento: quanto e come

In una settimana è bene allenarsi dalle tre alle cinque volte, variando perché il lavoro sia armonico e contenga esercizi aerobici, tonificazione, posturale e stretching. “Un trainer sa come dosare i vari aspetti in base alla persona che ha davanti – conclude Broccardo – Va ricordato che è l’intensità a dare il risultato. Si parte con allenamenti più lunghi e meno intensi per arrivare a quelli più brevi e più intensi”.

Commenti