Buon Ton

Fruit Christmas

16/12/2019

La frutta in tavola come decorazione e non solo…

L’atmosfera di Natale, unica nel suo genere, riesce a riscaldare la casa durante le festività in ogni suo angolo. La magia dell’albero illuminato, il Presepe e le figure che lo compongono, la fragranza dei biscotti appena sfornati e le candele accese ci fanno dire con certezza che questo periodo rappresenta davvero il momento più bello dell’anno.

Tuttavia, se alcune decorazioni restano una certezza, altre necessitano di essere certamente rinnovate. Tra questi, la tavola di Natale ha bisogno di cure ed attenzioni da non sottovalutare e ogni dicembre sarà senz’altro carino presentarla a chi vi verrà a fare gli auguri con qualcosa di diverso. Come fare allora per cambiare e trovare qualcosa di differente e d’impatto? Uno dei top di stagione è sbizzarrirsi con la frutta!

 

ARANCE E AGRUMI COME PRIMI ALLEATI

Dopo la cena della vigilia o il pranzo di Natale, una volta terminati pandoro, panettone e dolce l’unica voglia che resta è quella di leggerezza e freschezza. Ecco allora che non rimane che servire la frutta, meglio se proposta in piccole porzioni privilegiando colore e creatività.

L’idea è, insomma, quella di presentare il menù e specialmente la tavola imbandita a fine pasto in modo originale e creativo: in questo gli agrumi si prestano benissimo alla riuscita dell’impresa. Le arance, ad esempio, grazie alla loro buccia spessa e consistente, possono diventare dei perfetti contenitori per una macedonia a base d’uva, polpa d’arancia, kiwi, chicchi di melograno e mandarini. Basterà tagliarle a metà, spolparle con l’utilizzo di un cucchiaio, preparare la macedonia a parte (usate alcune gocce di limone per evitare che la frutta si annerisca) e farcire infine le due metà di arancia.

Per rendere la “coppetta” di arancia ancora più decorata ed estrosa potete utilizzare dei chiodi di garofano, inserirli nella buccia proprio come se fossero chiodini e creare i motivi che più vi piacciono (circolari in orizzontale, verticale o a stella) all’esterno. Un’altra modalità per presentare arance e mandarini potrebbe essere quella di dividerli già in spicchi e intingerli nel cioccolato fondente e nella granella di pistacchi. Scegliete il piatto da portata che più vi piace, che sia abbastanza grande e adagiate gli spicchi di mandarino e arance a raggiera, come a voler creare un piccolo sole arancione. Decorate infine il tutto con qualche bastoncino di cannella, alcuni pistacchi interi, cinque chicchi di anice stellato e qualche rametto di pino o sempreverde.

Un’altra modalità di utilizzo degli agrumi è quella di tagliarli a rondelle di spessore non troppo sottile, circa mezzo centimetro, e di mettere le fettine in forno creando delle vere e proprie chips. Non solo questo procedimento vi permetterà di produrre un decoro originale, ma vi garantirà anche di avere un profumo delizioso che si sprigiona in tutta la casa.

Sbizzarritevi con arance, mandarini, limoni e lime: tagliate e accendete il forno. Una volta infornate, le chips andranno cotte e quindi disidratate per circa due ore a 100 gradi. Attenzione a non alzare la temperatura, altrimenti rischierete di bruciarle. Se poi volete aggiungere un tocco di lucentezza naturale, appena le avrete disposte sulla teglia, spolveratele con un po’ di zucchero a velo prima di cuocerle.

Potrete utilizzare le chips come segna posto per la cena di Natale o della vigilia unendo due di loro, il biglietto con il nome e un bastoncino di cannella con un nastrino bianco oppure come decorazione di una ghirlanda di Natale accompagnate da qualche bacca rossa.

 

UN TOCCO DI ROSSO, IL COLORE DEL NATALE

L’arancione e l’universo degli agrumi richiamano subito l’inverno e la nostra amata festività. Ma nel caso voleste scegliere qualcosa di tonalità più vicina al cremisi mele, melograni e bacche fanno al caso vostro.

Un modo molto creativo per utilizzare la famosa mela rossa è quella di scavarla un poco all’interno creando così una specie di conca in superficie, eliminando il picciolo. La conca diventerà in un secondo momento lo spazio nel quale inserire una piccola candela.
Per creare invece un runner super natalizio, recuperate qualche ramo di pino, legate le estremità una di seguito all’altra fino a creare una linea verde di circa 30 centimetri. Adagiate in mezzo ai rami qualche pigna e qualche ramo di bacche rosse e infine qualche mela rossa (la Mela Annurca Campana è perfetta per questo tipo di decorazione, perché non è molto grande) e soprattutto qualche melograno maturo per far vedere la sua meravigliosa polpa interna.

Per i più golosi, un segnaposto sfizioso sono le mele intinte per metà nel cioccolato. Per farle è necessario eliminare i piccioli e inserire all’interno i bastoncini di legno che si usano solitamente per i ghiaccioli. Intingete poi la mela nel cioccolato fuso, decoratela con confetti di zucchero e mettetela a raffreddare.

Basterà legare al bastoncino di zucchero un nastro rosso e bianco con il nome, posizionare la mela su un piatto piccolo e il vostro segnaposto sarà pronto per essere apprezzato e, soprattutto, mangiato.