Buon Appetito

Il pomodoro: l’ortaggio più amato

31/05/2021

Quando pensiamo all’Italia, la prima cosa che ci viene in mente è sicuramente la pasta al pomodoro. Il piatto più semplice e apprezzato in tutto il globo è uno dei capisaldi della dieta mediterranea. Il pomodoro è l’ortaggio più amato che caratterizza la stagione estiva. Dalla forma tondo, oblungo, a grappolo, rosso chiaro o intenso, vi sono talmente tante varietà che è impossibile non accontentare i gusti di tutti. Ciascuna ha il proprio grado di dolcezza, acidità e caratteristiche che la rendono adatta ad un tipo di preparazione, a seconda anche della consistenza e del sapore.

Il pomodoro: l’ortaggio più amato e salutare

I pomodori sono composti per il 94% di acqua e contengono vitamine (B, D, E e acido ascorbico) dalle proprietà antiossidanti, sali minerali (ferro, zinco, selenio, fosforo e calcio) e  proprietà diuretiche che favoriscono l’eliminazione delle scorie in eccesso.

Come si usano i pomodori in cucina?

Oltre che nella versione fresca da consumare crudi con insalata, formaggi, per la preparazione di sfiziose bruschette e tramezzini, in cottura permettono di ottenere diverse consistenze, a seconda della modalità che si predilige e dei gusti personali.

Per il sugo di pomodoro, occorre tagliare a dadini i pomodori scelti e aggiungerli al soffritto con aglio o cipolla e sedano finchè non si saranno trasformati in una deliziosa purea. Se si predilige la versione “passata”, basterà utilizzare un frullatore ad immersione per ottenere un composto più cremoso e denso. Il pomodoro rappresenta la base perfetta per il sugo con cui condire la pasta che potrà essere arricchita con l’aggiunta di tonno, olive, capperi e peperoncino.

Nella versione base, utile anche per condire la pizza margherita, basterà aggiungere poche foglie di basilico fresche al passato di pomodoro, dal profumo unico e irresistibile.

Di facile realizzazione, ma molto apprezzata, è anche la ricetta dei pomodori al gratin, realizzata con pomodori grandi tondi che, una volta svuotati, possono essere farciti con il ripieno che si preferisce, riso, tonno o con la polpa stessa (ricavata dai pomodori svuotati), arricchita da parmigiano, pan grattato e aromi.

Un’idea in più

Il pomodoro, l’ortaggio più amato da tutti, è anche l’ingrediente principale di una zuppa fredda tipica della cucina spagnola, originaria dell’Andalusia: il Gazpacho. Si prepara con pomodori, peperoni, cipolla, cetrioli e pane raffermo con un pizzico d’aceto. È cremosa e delicata e va servita quasi ghiacciata, accompagnata da crostini di pane e verdure a pezzettini. Perfetta come antipasto o primo piatto nelle calde serate estive.

Prepararla è facile e veloce:  basta tritare le verdure e aggiungere il pane raffermo a dadini, fatto ammorbidire precedentemente con dell’aceto bianco, e riporre in frigo per qualche ora prima di servire in tazze da zuppa.

E tu, quale pomodoro preferisci?

POMODORO CUORE DI BUE
Grosso e irregolare, ha buccia sottile e liscia e polpa carnosa e saporita. Originario degli Stati Uniti, in piena maturazione raggiunge un colore quasi vinaceo.
Perfetto per fresche insalate.

POMODORO PERINO INSALATARO
Di forma ovale allungata, ha buccia resistente e polpa soda e saporita. Adatto alla preparazione di conserve sotto forma di pelato o per la passata di pomodoro. Buono anche essiccato sott’olio come antipasto.

POMODORO GRAPPOLO
Di forma tonda e dimensione media. La buccia è liscia, soda di colore rosso vivo. Buono da consumare fresco ma è in cottura che rilascia tutto il suo sapore.

POMODORO DATTERINO
Di forma piccola e ovaleggiante, si presenta su un grappolo a lisca di pesce e si conserva a lungo. Il suo sapore è dolce e intenso e la polpa è soda.

POMODORO CILIEGINO
Tondo, rosso intenso e di piccole dimensioni. Molto apprezzato nel mondo per il sapore dolce e gradevole. Ideale da consumare fresco ma anche in salsa per pasta o pizza.

POMODORO COSTOLUTO
Tondo e globoso, dalla classica forma a coste del frutto. La polpa è omogenea e dolce. Ottimo per la preparazione di sughi, passate e al gratin se maturo, per insalate nella versione meno matura di colore rosso con sfumature verdi.