Buon Raccolto

Il Pompelmo, una carica di Vitamina C

15/01/2021

Non solo mandarini e arance, l’inverno ci porta un altro agrume amico della salute: il pompelmo. Buccia sottile e spugnosa, polpa molto succosa dal sapore amarognolo-acidulo, il pompelmo è un frutto prettamente invernale, da gustare a spicchi o spremuto.

ORIGINI

Alcuni ritengono che il pompelmo sia un ibrido tra l’arancia dolce e il pomelo, mentre altri ipotizzano che sia una mutazione di quest’ultimo.

Anche sul luogo di provenienza ci sono pareri contrastanti: qualcuno lo fa derivare dalla Cina, ma i più sono sicuri che sia originario del Centro America. Questo frutto, comunque, è stato apprezzato anche in altri continenti con clima caldo, dove oggi viene coltivato con grande successo ed esportato in tutto il mondo.

Presente nelle due principali specie: giallo e rosa, variante, quest’ultima, che è stata commercializzata all’inizio degli anni ’90 in America e che ha trovato subito un largo consenso da parte dei consumatori, forse per la sua polpa più dolce rispetto al frutto originario.

PROPRIETÀ E BENEFICI

Dal punto di vista nutrizionale è ricco di sali minerali – tra cui potassio e magnesio, fosforo, calcio – e di vitamine soprattutto la C, nella versione gialla del frutto, e la A in quella rosa.

Il pompelmo apporta davvero poche calorie: 100 g di polpa della variante gialla hanno 26 kcal, che possono diventare 42 kcal in quello rosa, che contiene un po’ più di zuccheri.

L’acqua è preponderante in questo alimento ed è contenuta al 90%, quindi il consumo favorisce l’idratazione e anche l’eliminazione delle tossine in eccesso.

È convinzione diffusa che il pompelmo faccia dimagrire. In realtà pare che non faccia perdere peso, ma è un ottimo alleato della linea e della salute, se inserito in una alimentazione sana ed equilibrata. Ha un potere saziante, la capacità di rallentare l’assorbimento di zuccheri e grassi e l’azione drenante, inoltre stimola l’apparato digerente.

La presenza di antiossidanti favorisce i processi di depurazione del fegato ed è un valido alleato dell’apparato cardiovascolare. Il suo elevato contenuto di fibre favorisce la regolarità intestinale agevolando l’eliminazione delle tossine e delle scorie.

 

RIMEDI A BASE DI POMPELMO

Moltissimi sono i rimedi a base di pompelmo, considerato un potente antinfiammatorio.

Dalla spremitura della scorza si ottiene un olio essenziale dal profumo agrumato, delicatamente fresco e amaro. Impiegabile anche per curare la pelle e le sue infezioni, è in grado anche di tonificare muscoli e rivitalizzare l’organismo infondendo buon umore. Inoltre combattere la cellulite grazie alla sua azione depurativa.

Anche i semi hanno molte virtù, si trovano in farmacia ed erboristeria sotto forma di capsule, integratori alimentari o gocce. Ricchi di sostanze benefiche e principi attivi dalle spiccate proprietà antibiotiche, antimicotiche e antivirali, sono uno dei rimedi  naturali più utilizzati contro la cistite.

USI IN CUCINA

Il pompelmo può essere utilizzato in cucina per alzare il livello di acidità o bilanciare il sapore troppo dolce di un piatto.

Ottimo a fette in insalata condito con olio sale e pepe, è un frutto ideale nella stagione estiva per conferire freschezza e un gusto esotico ai piatti. il succo può essere usato per insaporire carne, pesce ma anche le verdure.

È perfetto anche per ricette dolci per esempio per aromatizzare pan di spagna, budini, creme, marmellate, sorbetti e mousse di agrumi. Non ultimo l’uso per i cocktail: il suo gusto amarognolo, secco e dissetante è perfetto per preparare bevande alcoliche e analcoliche da gustare per un aperitivo in compagnia di buoni amici. Alla salute!