insalata fredda

Buon Appetito

L’insalata fredda per tutti i gusti

24/06/2021

Può dare una nota di colore a un buffet, essere messa in comodi contenitori o barattoli e portata in spiaggia, in piscina, per un picnic all’aperto o per il pranzo in ufficio. L’insalata fredda è un piatto unico che coniuga bontà ed equilibrio. Dalla classica insalata di riso o pasta, negli anni la scelta degli “ingredienti base” si è arricchita di cereali come farro e orzo, e di ingredienti privi di glutine come quinoa e avena. Si possono usare, inoltre, legumi, pesce, carne, solo verdure e persino fare insalate di frutta. Insomma: l’insalata fredda esiste per tutti i gusti!

 

INSALATE DI RISO

Una tipica insalata fredda è quella di riso. Che sia bianco, integrale, basmati, rosso o nero, il riso è l’ingrediente che accontenta sempre tutti. Se quello nero si abbina meglio al pesce, tutti gli altri possono essere accompagnati da carnibianche, uova, legumi e tutti i tipi di verdure, crude o cotte. Perfetto da aggiungere nell’insalata fredda è il pollo, fatto cuocere e poi raffreddato si abbina ad ogni tipo di verdura: pomodorini freschi o secchi, broccoletti, fagiolini, zucchine crude a julienne o grigliate, melanzane, carote, peperoni. Chi non ha problemi ad abbinare due fonti proteiche differenti, può aggiungere alla carne anche i legumi, anche se molti pensano che la combinazione di più proteine rallenti la digestione. Anche l’uovo sodo è una buona base proteica che si abbina con molti tipi di verdura e accontenta anche i vegetariani.

INSALATE DI PASTA

Altra insalata fredda tipica è quella di pasta. Pur essendo facile da preparare, nasconde qualche insidia, come l’effetto colla!

Bisogna, quindi, tenere conto di alcuni accorgimenti: la pasta deve essere corta, cotta al dente e ben raffreddata prima di essere condita. La cosa migliore è, dopo averla scolata, aggiungere un po’ di olio extra vergine di oliva per non farla attaccare e lasciarla intiepidire almeno un’ora prima di aggiungere gli ingredienti del condimento.

Anche per i condimenti conviene rispettare alcune regole: da evitare formaggio grattugiato o formaggi molli come taleggio, gorgonzola, caprino o robiola, per scongiurare l’effetto pasticciato. Conviene non usare ingredienti troppo duri e croccanti come peperoni, carote e zucchine crude perché contrasterebbe troppo con la consistenza della pasta. Quindi è preferibile usare delle verdure cotte come zucchine e peperoni, a cui si possono aggiungere spezie o insaporitori morbidi che possono essere inforchettati come capperi, olive denocciolate, pomodorini essiccati o filetti di acciuga.

INSALATE DI FARRO, ORZO E COUS COUS

L’insalata fredda può essere realizzata anche con farro, orzo e cous cous. Queste tre “basi” si prestano molto bene ad essere condite con il pesto, nelle sue varietà più diffuse: che sia il tradizionale alla genovese, quello alla trapanese, oppure di zucchine, di rucola o pistacchi: sarà veloce da preparare perché non ha bisogno di cottura e necessita di pochi ingredienti. Basterà, poi, aggiungere qualche varietà di verdura per donare colore, freschezza e croccantezza e avere un piatto unico da leccarsi i baffi!

La scelta più mediterranea è il cous cous, alimento tipico del Mahgreb e, in Italia, della Sicilia occidentale e della Sardegna sudoccidentale. Questa semola si presta a tante varianti: perfetto con pollo e verdure, ma anche con il pesce o, per i vegetariani, con i legumi, per aggiungere un tocco esotico è indispensabile l’uso delle spezie. Il cumino si adatta molto bene alle ricette a base di pesce, il curry può arricchire pollo e verdure, ma anche i legumi, per i più audaci si può sperimentare anche l’aggiunta della cannella, ottima abbinata alle carote.

INSALATE DI QUINOA E AVENA SENZA GLUTINE

Due ottime alternative all’insalata fredda di pasta, riso e cereali, sono la quinoa e l’avena. Entrambe ricche di proteine, con un basso indice glicemico, non contengono glutine, quindi molto indicate per sportivi e diabetici. Si accompagnano a tutti i tipi di verdure, dagli asparagi ai fagiolini, dalle zucchine ai ravanelli, ai classici pomodorini. Basta arricchirle con formaggio a cubetti oppure tonno o salmone per avere un piatto genuino pieno di gusto e colori.

INSALATE DI LEGUMI

Per un pasto all’insegna della leggerezza l‘insalata fredda di legumi è l’ideale. I legumi sono la scelta vincente per fare il pieno di proteine vegetali, sali minerali e vitamine. Sono quindi indicati per chi segue una dieta vegetariana o vegana. Si può scegliere fra fagioli – bianchi, rossi, borlotti – ceci, lenticchie, fave, piselli e cicerchie. Si prestano tutte ad essere accompagnate da verdure di vario genere, possono essere anche mescolate, per un mix sfizioso. I legumi possono, comunque, essere accompagnati da altre proteine come carne o pesce o da cereali, dipenderà dal proprio regime alimentare e dal proprio gusto fare la scelta ottimale.

INSALATE DI FRUTTA

Leggere, colorate e sfiziose, l’insalata fredda più sfiziosa e gustosa è quella di frutta, ideale per la stagione estiva. Melone, anguria, pesche, fragole sono tutti spunti per ricette molto sfiziose all’insegna del colore, del sapore e della freschezza.

Il melone, da sempre assaporato insieme al prosciutto, può trovare nuovi accostamenti: con songino, rucola, olive si può aggiungere feta, primosale o mozzarella, gamberetti o pollo e salsa allo yogurt. Pesche noci, mirtilli, fragole, ciliegie accostate al sedano e arachidi al naturale possono essere un’insalata di base a cui poter aggiungere crostini di pane e un formaggio semi-stagionato, come per esempio un caprino, per farlo diventare un piatto unico completo di proteine e carboidrati. Anche l’anguria si accosta bene a formaggi come la ricotta e con un po’ di cipolla e sedano diventa una soluzione leggera e gustosa. Intramontabili i frutti come mele e avocado che si accostano a qualsiasi tipo di proteina: pesce, carne, formaggio o uova, basta dare sfogo alla fantasia per trovare soluzioni sempre nuove.

Le insalate fredde mettono d’accordo tutti, sono un’alternativa che può trovare mille interpretazioni e adattarsi a qualsiasi tipo di dieta. L’importante è usare ingredienti di qualità, possibilmente di stagione, e dare sfogo alla fantasia!