Buona Salute

Keep Calm, prendiamoci una pausa

11/09/2019

Consigli per resistere alla frenesia del quotidiano.

Gli impegni spesso sono così numerosi da avere la sensazione che 24 ore non siano sufficienti per far fronte a tutto.

Ma è possibile ricavarsi all’interno di una giornata piena di attività spesso frenetiche, momenti di relax; il segreto è trasformare tutti quei gesti di normale routine in veri e propri rituali.

Ricerche recenti suggeriscono che siano necessari in media 66 giorni per dare vita a una nuova abitudine. E’ fondamentale comprendere che l’importante è iniziare a fare qualcosa, ciò darà la motivazione necessaria per innescare una spirale positiva di cambiamenti.

Si parte dal risveglio: alzarsi presto fa bene a patto però di avere dormito le classiche 8 ore, ossia il tempo necessario per il recupero delle energie.

Riuscire a creare un regolare ritmo  di sonno-veglia a orari fissi favorisce un corretto funzionamento del metabolismo, infatti una buona dose di sonno aiuta a bruciare le calorie della giornata e a regolare l’appetito del giorno seguente.

Al suonare della sveglia è fondamentale alzarsi subito in modo tale da avere tutto il tempo per prepararsi alla giornata senza stress.

Preparare una ricca colazione e sedersi a consumarla con tutta calma è il primo gesto di benessere della giornata. Stop quindi al caffè preso al volo e concedetevi almeno 10 minuti da dedicare al pasto più importante della giornata.

Tra le buone abitudini del mattino non può mancare l’esercizio fisico. Dopo, nulla è più tonificante di una bella doccia a temperatura tiepida in modo da non stressare la vostra pelle e per liberarla dalle impurità utilizzate uno scrub delicato. La vostra pelle vi ringrazierà e risulterà più liscia e luminosa.

Prima di iniziare la giornata stilate una lista delle cose da fare; l’ordine mentale è importante tanto quanto l’ordine spaziale: usate i post-it, un daily planning o un semplice taccuino per annotare tutti gli impegni quotidiani.

Trascorsa la mattina tra lavoro e/o commissioni è fondamentale sfruttare la pausa pranzo: un lunch alternativo. Fate una bella passeggiata, l’OMS consiglia di camminare per almeno 10.000 passi al giorno (circa 7 km) ma ci si può anche limitare a 15 minuti tutti i giorni di una camminata a ritmo sostenuto.

Camminare a passo spedito, con ampie falcate insieme al movimento delle braccia, tonificherà i vostri muscoli senza sovraccaricarli migliorando la vostra circolazione sanguigna e apportando ossigeno al cervello.

Stare all’aria aperta fa bene all’umore: stimola la produzione di seratonina, l’ormone della felicità; quindi consumate, stagione permettendo, il vostro pranzo in un parco, magari in compagnia di una buona lettura.

Tornati a casa alla sera, liberatevi di tutte le tensioni e i pensieri accumulati durante la giornata: indossate abiti comodi e soprattutto lasciate respirare i piedi, magari facendo un pediluvio con acqua calda e camminando scalzi per casa. In questo modo si favorisce “il Grounding” ossia la connessione con la Terra, che funziona proprio come uno scarico elettromagnetico, riportando in equilibrio le energie psicofisiche.

E’ finalmente giunto il “momento del riposo del guerriero”. Distendetevi sul divano, scegliete per qualche minuto il silenzio: aspettate un attimo prima di accendere la tv o di guardare il telefono. Create lo spazio necessario al vostro intero sistema per cambiare modalità, dal fare all’ascoltare se stessi, scoprirete piacevolmente quanto possa essere creativo il momento dell’ozio.