Buona Natura

LA VELLUTATA, UN PIENO DI ENERGIE

19/01/2022

Una moltitudine di colori, di vegetali e soprattutto di benessere. Ecco la vera alleata della stagione fredda: la vellutata. Dal nome che richiama la morbidezza del velluto, questo concentrato di salute è da considerarsi come un vero e proprio pasto completo. E’ facile da preparare, ipocalorico e in grado di reinventarsi costantemente a seconda dei gusti.

LA VELLUTATA: UN CREMOSO TOCCASANA

Avete voglia di qualcosa di gustoso, ma senza eccedere nelle calorie e nelle preparazioni troppo elaborate? La cena che state cercando è proprio una vellutata calda e fumante. A differenza del minestrone di verdura, anch’esso ottimo per il periodo invernale ma che mantiene le verdure e i legumi intatti, nelle velluatate gli ingredienti vengono frullati e ridotti a una crema deliziosa.

Questo vi permetterà di avere nel piatto un pasto creativo e sfizioso in grado di contenere, al suo interno, molte più verdure e ortaggi. A tutto questo si accompagna un mix super nutriente di vitamine, sali minerali, antiossidanti e fibre, indispensabili per depurare l’organismo, donare energia e aumentare le difese immunitarie, prevenendo tutti i fastidiosi malesseri stagionali come influenza e raffreddore.

MOLTEPLICI RICETTE PER LA VELLUTATA, UN CONCENTRATO DI BENESSERE

Non esiste una vera ricetta per la vellutata. Il suo punto di forza infatti è questo: ogni verdura è perfetta al suo interno e non dovrete fare altro se non seguire le vostre preferenze, adagiare i vegetali scelti in una grande pentola e lasciare che la cottura faccia il resto.

Il procedimento da seguire per prepararla è piuttosto semplice. Basterà mettere nella pentola dove cuocerete anche il resto, un goccio d’olio e iniziare dalla base che darà sapore al tutto. Affettate a rondelle, a vostra scelta, una cipolla bianca o un porro (utilizzate del porro anche la parte verde, ricca di sali minerali) e lasciateli appassire. Questi ingredienti, insieme all’aglio, contengono un’elevatissima quantità di allicina, una sorta di antibiotico naturale potentissimo, in grado di rendere porro cipolla e aglio dei veri e propri disintossicanti naturali.

Una volta appassita la base, passate alla verdura. Qui si apre un mondo di sapori e opportunità. Gli ortaggi viola, arancioni e gialli, come la zucca e le carote, sono ricchi di betacarotene e vitamina C, la vitamina delle difese immunitarie d’acciaio, mentre le verdure a foglia verde, come la bieta a coste o gli spinaci, sono scrigni di vitamina B, luteina (un toccasana per gli occhi) e acido folico, ideale per la buona cura del cuore. Per ultimo ma non per importanza, tutto ciò che fa parte della famiglia delle crucifere è di stagione e perfetto sia per le vellutate sia per il benessere totale del nostro corpo. Questi super ortaggi, come i broccoli, i calvolfiori, le verze e i cavoli-verza, le rape e le sue cime sono stati ribattezzati “amici della longevità” grazie alle infinite proprietà racchiuse in essi. Per citarne alcune, sono ricchi di minerali come potassio, calcio e fosforo ma anche vitamine A, C e K, per non parlare della massiccia presenza di antiossidanti. A chiudere il cerchio è importante sapere che sono dei veri e propri protettori verso le malattie degenerative e sono altresì povere di grassi, garantendo un basso apporto calorico.

Dopo aver inserito le verdure tagliate a cubetti piccoli, aggiungete una patata che darà cremosità, compattezza e il giusto apporto di carboidrati. Coprite tutto con una generosa quantità di acqua. Salate a piacere e aspettate che gli ingredienti cuociano.

Quando saranno ben cotti, frullate tutto direttamente nella pentola e la vostra vellutata sarà pronta per essere servita, con un filo d’olio crudo a completare e qualche fetta di pane tostato.

Altra caratteristica positiva della vellutata è che le proprietà rilasciate in acqua durante la preparazione non andranno da nessuna parte e verranno ovviamente assimilate come tutto il resto degli ingredienti.

Dulcis in fundo: questo pasto ricco di benefici cuoce praticamente da solo, ha poco bisogno della vostra supervisione ed è povero di grassi.