Buona Natura

La Zucca, regina dell’autunno

17/10/2019

La zucca è per eccellenza la sovrana indiscussa della stagione autunnale. Con il suo colore arancione acceso e la sua forma che varia a seconda della tipologia scelta è, a tutti gli effetti, l’ortaggio con la O maiuscola da mettere in tavola, se non tutti i giorni, quantomeno più volte durante la settimana. Questo perché è ricca di proprietà benefiche per l’organismo, da definirsi addirittura quasi miracolose.

 

QUALE ZUCCA?

I cosiddetti peponidi, cioè i frutti della zucca, non sono tutti uguali e anzi, variano in base a forma e dimensione. Generalmente sono formati da una scorza esterna spessa e rugosa e, all’interno, dalla celebre polpa arancione che può essere cucinata in diversi modi (fritta, a vapore, al forno) ma che è possibile anche gustare cruda, condita con un filo d’olio, sale e limone.

Esistono quindi diversi tipi di zucca, da scegliere e selezionare con cura a seconda dell’utilizzo che se ne intende fare. La Marina di Chioggia, ad esempio, ha scorza verde e polpa gialla leggermente farinosa, perfetta per risotti e vellutate. La Mantovana è ideale per gnocchi e tortelli grazie alla sua polpa soda e dolciastra mentre la Trombetta d’Albenga,  molto comune in regioni come la Liguria e dalla simpatica forma bislunga, ha una polpa compatta con un retrogusto di nocciola.

 

UN MIX DI BENEFICI

Oltre ad essere un alimento squisito, abbinabile sia al dolce che al salato, la zucca è soprattutto una vera bomba di proprietà essenziali per il nostro organismo: contiene fosforo, calcio e ferro, utilissimi in una dieta sana e bilanciata ma è, anche e specialmente, un concentrato di benessere psicofisico.

La prima caratteristica che la rende speciale, e che riesce a strapparci un “evviva!” dalle labbra, è che sia un alimento povero di grassi. Nonostante il suo gusto dolce e zuccherino, infatti, l’ortaggio è colmo d’acqua e ha pochissime calorie: solo 26 per 100 grammi. Via libera quindi alla zucca senza rinunciare al piacere, mettendo la sua polpa in più piatti, dagli gnocchi ai risotti, passando per hummus, pane e vellutate. Un’altra caratteristica della zucca è che contiene numerose fibre in grado di riequilibrare la flora batterica intestinale ed è, inoltre, portatrice di Omega-3, grassi essenziali e buoni utilissimi per la riduzione del colesterolo e il miglioramento della circolazione. Non dimentichiamo poi la densità di vitamine e antiossidanti! La sovrana dell’autunno è infatti ricca di vitamine preziose quali vitamina A, B e C e, soprattutto, è colma di betaca-rotene, un antiossidante naturale davvero potente che ha influssi benefici e positivi su vista, pelle, ossa ed è efficiente nel limitare la formazione di radicali liberi. La zucca infine, sembra incredibile, aiuta anche a combattere ansia, depressione e nervosismo. Come? Grazie al magnesio, rilassante muscolare in grado di apportare al corpo immediato benessere psicofisico e al triptofano, amminoacido in grado di calibrare la produzione di serotonina e curare naturalmente insonnia e depressione.

Al di là di tutto ricordiamo: della zucca non si butta nulla! Anche i suoi semi, una volta puliti, sono preziosissimi e ricchi di proprietà benefiche. Ne bastano pochi al giorno e il colesterolo “cattivo” nel sangue diminuirà velocemente. È utilissima anche nel campo della cosmesi: grazie alle sue proprietà lenitive, l’ortaggio è da considerarsi al pari di altri vegetali carichi d’acqua come l’aloe vera.