Buon Ricordo, Senza categoria

L’Arrosto della tradizione

06/04/2021

Cosa c’è di più buono di un arrosto della tradizione, morbido, tenero, insaporito da un succulento sughetto e accompagnato dal nostro contorno preferito? L’arrosto è senza dubbio uno dei piatti più amati della tradizione culinaria che, con la sua tenerezza, conquista i palati di grandi e piccini.

 

L‘arrosto della tradizione è una di quelle pietanze che si presta a moltissime preparazioni: da quelle più classiche agli abbinamenti più moderni, ognuno ha la sua ricetta per “l’arrosto della tradizione” tramandata dalle mamme e dalle nonne”.

Tra mito e leggenda

L’arrosto della tradizione ha un’origine antica che si intreccia tra miti e leggende del passato.

Si narra, infatti, che l’origine della ricetta dell’arrosto sia da ricercare in Cina quando lo sbadato figlio di un porcaio, Bo-bo, appiccò per sbaglio un incendio che bruciò non solo la capanna di famiglia ma anche una cucciolata di maialini. Per la prima volta nella storia, si assaggiò un frammento di cotenna croccante.

Secondo l’antropologo Richard Wrangham invece, la tradizione avrebbe avuto origine circa un milione e ottocento mila anni fa. Nella mitologia greca, infatti, il fuoco apparteneva solo agli dei, fino a quando Prometeo non ne svelò il segreto agli uomini, venendo punito per questo da Zeus.

L’arrosto della tradizione: cottura

Un tempo, la cottura dell‘arrosto, consisteva nell’esporre gli alimenti direttamente al fuoco per cuocerli velocemente. Questa tecnica risultava molto aggressiva per la carne che, purtroppo, diventava dura e gommosa.

La vera cottura per l’arrosto della tradizione che conosciamo oggi è invece un processo lento e delicato, che permette di portare in tavola dei piatti gustosi, preservando la morbidezza della carne che utilizziamo.

Vi suggeriamo qui alcune ricette con le quali lasciare a bocca aperta la vostra famiglia e gli ospiti, per cucinare l’arrosto della tradizione come veri chef!