Mangiare sano

Pescetarianismo, l’evoluzione della dieta mediterranea

22/08/2018

Questo mese diamo il benvenuto a Filippo, giovane imprenditore con una grande cura per il benessere fisico e pescetariano. Sono sempre molto attento a selezionare con cura gli alimenti più salutari per il mio benessere fisico”ci spiega Filippo, “il lavoro mi ha permesso di girare il mondo e grazie a un viaggio negli States, ho scoperto la dieta pesco-vegetariana… così non ho esitato a provarla!”

Per saperne di più

Il termine pescetariano, nato agli inizi degli anni ‘90, è un neologismo coniato dalla lingua italiana nonostante sia una moda evolutasi negli Stati Uniti e solo da pochi anni sbarcata anche in Europa e Regno Unito.

Si tratta di un regime alimentare molto simile alla nostra dieta mediterranea ma, a differenza di quest’ultima, esclude qualsiasi tipo di carne animale eccetto pesci, molluschi e crostacei.

Può essere considerato una sorta di modello alimentare di tipo pesco-vegetariano in quanto oltre al pesce e i frutti di mare come cozze, vongole e cannolicchi, alimenti principali, vengono inclusi anche

frutta, verdura, semi, legumi e grano diventando una buona alternativa per integrare proteine animali, grassi Omega 3 e vitamina D nelle diete vegetariane. Infine, non è vietato il consumo di latticini, uova e miele, alimenti invece proibiti nel regime vegano.

Chi adotta questo stile di vita lo fa non solo per motivi etici, per chi è contrario agli allevamenti intensivi e alle sofferenze a cui vengono sottoposti gli animali preferendo quindi solo pesce pescato e non allevato, ma soprattutto per trarre benefici con una dieta più salutare, proteggendo maggiormente la salute grazie alla diminuzione dei grassi che causano livelli elevati di colesterolo.

Integrare il pesce nella propria alimentazione, può migliorare il benessere fisico perché ricco di fosforo ma soprattutto grassi polinsaturi. Grazie al basso contenuto di colesterolo e all’elevata quantità di fosfolipidi, rendono questo alimento adatto a tutti.

Inoltre, gli Omega 3 sono fondamentali per lo sviluppo del sistema cerebrale e nervoso quindi è assolutamente consigliato per i bambini in fase di crescita, da consumare da due a tre volte a settimana.

 

Fonte preziosa di Omega 3

Il pesce, che sia di acqua dolce o marina, è un vero e proprio elisir di benessere in quanto rallenta l’invecchiamento cutaneo e contrasta i radicali liberi. Inoltre, i grassi polinsaturi hanno un effetto antidepressivo.E’ un ottimo alimento da utilizzare in cucina, sia crudo che cotto, per ricette versatili e nutrienti per ogni occasione.