Purè di Fave

Secondo

Purè di Fave

  • 120 minuti
  • 4 persone
  • facile

Procedimento

Il purè di fave è un piatto tipico della tradizione pugliese. La ricetta è molto semplice, richiede solo un po’ di tempo per la cottura ma, una volta preparato, potrete congelarlo e consumarlo a piacimento accompagnato da tantissimi contorni diversi.

Preparazione:

Mettete le fave in ammollo in una ciotola con abbondante acqua fredda per circa 12 ore. Scolatele e sciacquatele sotto l’acqua corrente e poi a cuocetele in una pentola, coprendole con l’acqua ed aggiungendo uno spicchio d’aglio e 2 foglie di alloro a piacimento. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per almeno 2 ore, aggiungendo, se necessario, dell’acqua calda nel caso si asciugassero. Le fave si sfalderanno da sole quando saranno pronte: a quel punto aggiungete l’olio ed il sale e poi passate tutto con il minipimer. A questo punto, servite il purè di fave da solo o accompagnato dalla cicoria, dalle polpetta al sugo o dai frigittelli soffritti.  Potete anche utilizzarlo per condire la pasta, aggiungendo una spolverata di parmigiano.